Pechino limità la libertà di azione delle big tech, i titoli cadono in Borsa

Le vendite nei titoli tecnologici cinesi sono andate avanti per la quinta seduta consecutiva, in seguito alle ultime mosse della State Administration for Market Regulation, l’autorità di Pechino che da mesi ha messo nel mirino le grandi società operanti sul web, dal settore dell’e-commerce al fintech fino ai giochi e al ride-hailing (si pensi alla stretta sul gigante del settore Didi Global subito dopo la quotazione a New York). L’Hang Seng Tech Index è sceso fino al 3,7% chiudendo poi a -2,57% (contro un calo dell’1,85% dell’indice principale di Hong Kong), dopo che il regolatore del mercato cinese ha reso pubblica una nuova versione, anche se non definitiva, di un pacchetto di regole che vietano la concorrenza sleale.

Baidu e NetEase hanno perso oltre il 5% mentre Alibaba Group e Tencent Holdings sono scese di almeno il 4%. Ciò ha seguito il selloff di lunedì nelle società cinesi di giochi online sulla scia delle critiche dei media statali al settore, che si sono riflesse sul mercato americano quando la Securities and Exchange Commission ha messo in guardia sui rischi dell’investimento in azioni cinesi.

Le proposte ad ampio raggio rilasciate martedì arrivano dopo che il ministero dell’Industria tecnologica del Dragone ha lanciato una campagna il mese scorso volta a sradicare una serie di comportamenti ritenuti dannosi per i clienti. La bozza, soprattutto, impone il divieto di utilizzare algoritmi o recensioni false per promuovere beni e servizi. Oltre a comportamenti espressamente vietati come accordi di esclusività forzata, alle aziende non sarà inoltre consentito utilizzare escamotage per interferire con le operazioni delle piattaforme rivali o rendere intenzionalmente tali servizi incompatibili con i propri. Quest’ultima regola potrebbe costringere giganti come Tencent e Alibaba a smantellare i loro ecosistemi recintati che avevano impedito agli utenti di accedere ai servizi di una società dalle piattaforme dell’altra.

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *